Del Sole e della Luna

di Adriana Longarzo - Sole e Luna sono il principio e la causa di tutti gli opposti, appaiono delle stesse dimensioni nel nostro cielo(ma il sole è 400 volte più grande) e condividono la volta celeste per 12 ore ciascuno

Essi determinano la dualità nel nostro mondo reale(il Sole causa il giorno, la Luna la notte, il Sole il caldo, la luna il freddo…). Si oppongono perfettamente e sono bilanciati dando all’uomo la consapevolezza che non è il caso a determinare ciò, bensì che si tratta proprio del fondamento della realtà . Pensiamo alla Cina: Yang e Yin; lo Yang, bianco, simboleggia la forza attiva maschile, loYin la forza passiva, femminile. Due parti uguali racchiuse in un cerchio che è la terza potenza equilibrante, formano l’unità!

Ecco che ci appare chiaro il simbolo della trinità, il numero 3 che ricorre in tutti i misteri e si ripropone sulla facciata del tempio greco con il triangolo! Naturalmente, questi opposti , queste dualità sono anche nell’essere umano diviso a metà tra il lato destro maschile e quello sinistro, femminile; il lato destro o offensivo(si usava nelle battaglie, per esempio) e il sinistro, difensivo(il lato dello scudo protettivo).

Il lato destro, ritenuto più propizio rispetto al sinistro, rappresenta il sole, il secondo la luna; . L’uomo è costituito dalla stessa dualità dell’universo,è metà sole e metà luna e l’asse che divide il mondo divide anche il corpo umano;   sia gli Egizi che i Maya  ritenevano che le due metà fossero costituite da opposti e da ciò l’idea che un angelo sia sulla spalla destra e un diavolo sulla sinistra!L’uomo,quindi, cammina su una strada dove ci sono bene e male!

Come il cerchio (simbolo dell’eterno) genera lo Yang e loYin, il nucleo del nostro essere è l’antico spirito divino, eterno; il segreto nascosto nel numero 3 rappresentato da un triangolo, è proprio il bilanciare la dualità: il vertice trascende i 2 punti più in basso come l’anima trascende le due metà inferiori. In ogni uomo c’è l’Occhio dell’anima, come lo chiamava Platone, quello che scruta le cose spirituali, che tende a conoscere il Sé; in oriente viene rappresentato come un puntino sulla fronte.

In un’antica grotta a Bombay, in India,c’è la statua di Buddha che ha alla sua destra un profilo maschile, simbolo della forza solare maschile e alla sua sinistra un profilo femminile, simbolo della forza lunare femminile;i due occhi sono chiusi mentre il terzo occhio è aperto!

Nell’antico sistema Yoga, il terzo occhio  o chakra”Ajna” è il sesto di sette chakra e si risveglia quando si bilancia il lato destro chiamato Pingala(sole) con quello del lato sinistro chiamato” Ida”. Quando il Sole viene coperto dalla Luna durante l’eclissi solare, i due appaiono per un momento uniti proprio  come un grande occhio!

Joomla templates by a4joomla