Il Caduceo

di Stanislao Scognamiglio - Secondo Tradizione, per compiere la Grande Opera bisogna trasformare il piombo in oro.

Per ottenere questo risultato, però, occorre trattare il Mercurio del piombo e renderlo fisso. Si devono cioè eliminare gli influssi della Regina ed entrare

"nel palazzo chiuso del Re". Il Mercurio quindi deve cambiare la sua natura rendendo quindi il piombo stagno, perché dall'influenza della Luna, passi a quella del Sole, sotto il regime di Giove.

L'alchimista che durante la Nigredo voglia portare a termine questa operazione ciclopica deve essere cosciente di dover affrontare dei mostri archetipi pressoché imbattibili.Perché hanno a che fare con la conservazione della specie e dell'Universo.

Lo strumento che facilita molto il passaggio trasmutativo e' il caduceo. Conosciuto in tutto l'Occidente  come simbolo della medicina e della Conoscenza, e' l'emblema iconografico di Hermes-Mercurio. Raffigurante una verga attorno alla quale si attorcigliano due serpenti, illustra l'equilibrio androgino del Cosmo ed è il corrispondente dello Ying Yang orientale.

Attraverso questa bacchetta magica, l'alchimista governa le acque e, al pari di Mosè, le separa.

Utilizzandolo con volontà ferrea equilibra le quantità di mercurio e richiama i Sali che catalizzeranno la Trasmutazione. Uno di questi trasforma le fecce depositate che daranno a Mercurio le chiavi per liberare il Solfo.

Per intendere i meccanismi che sottendono il procedimento si può osservare la statua del " Disinganno" nella cappella Sansevero, dove vi è ritratto un pescatore liberato da un genio alato  dal groviglio di una rete. Chi sa leggere tra le righe vi scova Solfo, Mercurio e l'agente salino che catalizza il processo. Esso è il sinonimo di caduceo. È il Sale, il terzo elemento tra i tre principii alchemici Solfo, Mercurio e Sale.

Bisognerebbe forse dire Sali, poiché questo Principio si manifesta sotto diverse forme, secondo le rispettive fasi purificatorie cui viene sottoposto.Infatti il Sale che simboleggia la Materia e l'Uomo, sovrintende le diverse funzioni che costituiscono il procedere sia dell'una che dell'altra.

A causa della discrasia che si è originata con la nascita dell'uomo, si è determinata la separazione primordiale tra Maschio e Femmina determinando gli Opposti. Solo armonizzandoli si perviene all' Androgino, che perfezionato diventa Rebis, la Grande Opera attuata nella Materia, la sua spiritualizzazione.

Come?

Innanzitutto l' Artista deve condensare il caduceo attraverso un lavoro che secondo le " Figure geroglifiche" di Nicolas Flamel dovrebbe tagliare le ali ai calzari di Mercurio, non permettendogli di volare. Cioè lo si rende assimilabile al Sale. Così secondo il principio per cui il simile attira il simile, i due serpenti si disporranno in maniera perfettamente simmetrica attorno alla verga. Il Sale, come un magnete  che fa posizionare secondo le leggi della geometria frattale i corpuscoli della limatura di ferro, ordinerà pulsioni ed emozioni in maniera che le une non prendano il sopravvento sulle altre. E da ciò scaturisce una energia potentissima perché frutto dell'equilibrio perfetto che si stabilisce in grado di spezzare i vincoli materiali liberando lo Spirito.

Joomla templates by a4joomla