Paschal Beverly Randolph

di Mario de Maria - Una figura molto discussa, ma certamente importante nella storia della magia iniziatica è quella del mulatto americano Paschal Beverly Randolph (1825-1875).

Dopo una giovinezza aventurosa nel corso della quale  fugge dalla scuola a sedicii anni per diventare successivemente marinaio, barbiere e tintore,  studia medicina ed inizia ad esercitare la professione medica nel 1850. Negli anni tra il 1850 e il 1866 si reca in Europa ed in Asia Minore, dove dichiara di aver ricevuto  iniziazioni. Sembra certo che abbia ricevuto qualche forma di iniziazione da Makenzie e da Hargreve Jennings, l’occultista e scrittore inglese che interpretava la simbolica rosicruciana in chiave sessuale.

Non è improbabile che abbia conosciuto anche Eliphas Lèvi.

Negli stessi anni si dedica attivamente alla politica, diventa amico di Lincoln e, dopo la guerra civile, si batte per i diritti dei neri.

Deluso dalla politica, dopo il 1866, si consacra esclusivamente alla pratica della medicina, ed alla diffusione di una forma di educazione sessuale per coppie di sposi, dove le cose del sesso vengono discusse piuttosto liberamente e con uncerto  orientamento femminista.

Contemporaneamente, sviluppa un sistema di occultismo che comprende una interpretazione magica della sessualità, che chiama “eulistico” con riferimento agli antichi misteri di Eleusi, i quali, secondo Rundolph, avrebbero avuto anch’essi un contenuto sessuale.

Membro della Fratellanza Ermetica di Luxor, n l 1870 se ne distaccò per fondare a Boston la Fraternità di Eleusi, cui fece da Capo.

Autore prolifico, viene arrestato e processato due volte acusato di avere divulgato teorie favorevoli al libero amore. Il primo processo si rivela come fomentato da un gruppo di ex seguaci di Rundolph nel tenattivo di sottargli i diritti di autore sui suoi scritti di successo, e si conclude rapidamente con una assoluzione. Uguale esito ebbe il seondo, dove Rundolph può dimostrare di esere contrario al libero amore e di avere prudentemente dedicato in esplicito tutti i suoi scritti di carattere sessuale ai coniugi, affinchè potessero migliorare la qualità del loro matrimonio.

Gli atti del processo tenuto a Boston, in cui l’accusa aveva cercato di mostrare il carattere sovversivo delle teorie femministe di Rundolph, vengono ristampati dai suoi seguaci, in quanto vi si trovano riconoscimenti del grande successo conseguito dall’occultista americano, secondo lo stesso pubblico ministero “Ha goduto di una popolarità come autore di libri sull’amore, mai prima concessa ad alcun uomo vivo o morto! Ovidio, Michelet ed Aristotele non esclusi.”.

Moralmente  distrutto dalla scoperta, dopo anni di studio e di volumi dedicati alla gioia del matrimonio ideale che la moglie gli era infedele.

L’influenza del Tantrismo

Il tantrismo è una vasta corrente che si è sviluppata in India dal IV al VI sec., influenzando in modo decisivo sia indù che buddisti.  Oggi, l’interesse per il tantrismo si è diffuso anche in occidente. Il tantrismo è una via per l’ascesa verso il Divino che insiste sull’uso di pratiche che partono dal corpo,  dove si cerca di risvegliare  l’energia “kundalini”, spesso rappresentata da un serpente che sonnecchia arrotolato nella parte inferiore del corpo e  che deve risalire fino alla sommità del capo. In queste tematiche la sessuaità gioca un ruolo importante ma non viene perseguita di per sè; l’obiettivo è sempre l’ascesa v erso la non-dualità divina. Tra le tecniche che si possono incontrare nel tantrismo, alcune sono analoghe a quelle dello gnosticismo antico.

La dottrina della Confraternità di Eleusi

Tutti gli esseri viventi, senza eccezione alcuna, sono reti dal principio di due forze contrarie esercitanti l’una sull’altra una fatale attrazione: una è la forza positiva, emissiva, l’altra è la forza negativa, recettiva. Mentre l’organo sesuale dell’uomo è polarizzato positivamente e quello dela donna è polarizzato negativamente, la testa dell’uomo è egativa in rappoorto alla testa della donna che è positiva. Nell’unione sessuale dell’uomo con la donna, il contatto si stabilisce non solo sul piano fisica ma anche sul piano sottile. Del resto la verità fallica sta alla base di molte rituali e l’arte arte sacra e le sacre scritture di tutti i popoli ne indicano il mistero a coloro che sanno leggere. Ogni allievo che intenda penetrare i  misteri sessuali, deve per prima cosa imparare a dominarsi in nogni circostanza, tanto da poter essere come un signore e non come uno schiavo. Secondo l’insegnamento impartito da Rundolph, all’inizio l’uniose sessuale è come una preghiera a due voci che può realizzare la perfezione  e neutralizzare le fgorze del male a condizione che la donna sia moralmente superiore e che il contatto sia innocente e casto. Prima di procedere alla congiunzione iniziatica, bisogna compiere esercizi di “volitismo”, cioè obbedienza esclusiva dell’intelletto e dominio totale di ogni passione ed emozione. Si passa così al “decretismo” cioè il potere di creare “entità” capaci di vivere, di muoversi, di apparire e di sparire e di fermarsi, in conformità con i propri ordini.  È importante che nell’istante del comando l’immaginazione di chi comanda sia assolutamente esente da ogni preoccupazione ed emozione ed arrivi a destinazione (essere vivente o oggetto inerte). Il passo successivo è …. cioè la combinazione di regole riguardanti il corpo e lo spirito, combinazione che permette di creare forme o stati. L’ultimo stato è il…. Che permette di mettere in contatto con assenti e con entità invisibili secondo i nomi che le definiscono. Difficile da esercitare.

Tra gli obiettivi fondamentali cui tente la pratica della magia sessuale, Rundolph indica il poerfezionamento dei sensi ed in genere delle facoltà psichiche, la determinazione del sesso del nascituro, la provocazione di visioni sovrasensibili, spirituali e sublimi, la realizzazione di un progetto o di un preciso desiderio dell’operatore, qualunque esso sia.

L’astrologia, i profumi, i colori e le melodie sono di grande aiuto per le operazioni magiche.

Bigliografia

Massimo Introvigne, Il Cappello del Mago

Pasal Beverly Rundolph, Magia Sexualis, forme e riti

Joomla templates by a4joomla