Eccoti i miei occhi

di Graziano Petrucci

Eccoti i miei occhi, scagliati nell'altrove
Guardali cavalcare impavidi il dorso delle nuvole

Lottare pieni di ieri e voglia di domani
Ascoltali scorticare l'anima per succhiarne il midollo
Ridi, e sentirai dolore e piacere fondersi
E io sarò vivo. Morendo.

Joomla templates by a4joomla