Respiro la notte svestirsi.

*

di Alessandra Calabrese

Notte

che indossi la costa,

 cielo corposo di stelle bizzarre

scoppiettanti e immobili nella posa ostentata,

come maglietta sdrucita

vecchia compagna di mille segreti,

notte…

tu mi emozioni.

Nero più denso

che furtivo mostri l’argentea nudità della notte

mentre ti specchi nella cerea ematite lassù

e risali il respiro fino alla fonte,

nero…

tu mi sveli l’arcano.

 

 

 

_______

"Notte stellata sul Rodano" Van Gogh.

Joomla templates by a4joomla